pagina-chi-siamo-come-scriverla

Come scrivere la pagina “chi siamo”

L’importanza della pagina chi siamo

La pagina “chi siamo”, o la sezione dedicata nel caso dei siti one page, dovrebbe essere una delle parti più curate di un progetto web.
Attenzione, non ho scritto sito web ma progetto proprio per evidenziare come un sito internet deve nascere prima come progetto e poi costruito realmente.
Troppi siti esistono e sono online solo perché hanno alle spalle una tema wordpress semplicemente un po’ personalizzato, e non perché sono stati realmente pensati e progettati.

Mi è capitato di imbattermi in pagine wordpress non ottimizzate, addirittura mantenendo le immagini del tema originale e cambiando solo il testo, con il risultato che la pagina è simile al 90% ad altre pagine sul web.

Non parliamo poi dei contenuti che se non vengono scritti bene è difficile che si posizionino bene su Google.
Perché si, anche la pagina chi siamo “vende”.

Pagina chi siamo: alcuni consigli per scriverla al meglio

La pagina “chi siamo” deve essere pensata bene, ragionata, bisogna farla ricca di contenuti unici, senza frasi fatte come “siamo tra i leader del mercato”, che poi il leader è uno solo…
parole come professionalità, qualità, sono tutte inutili, perché oggi è ovvio che dobbiate proporre un servizio di qualità, questo è fuori discussione, ma prima di comprare date io voglio sapere chi sei, COME fai il tuo lavoro, da dove vieni (background), perché dovrei venire da te.
Insomma, mi devi convincere con storie vere, con aneddoti, e non con ” la qualità è il nostro obiettivo”.

Ecco quindi secondo me quali sono i passi da seguire per scrivere una pagina chi siamo ben fatta:

  1. Usa lo storytellig
    Racconta la tua storia, senza essere lungo e noioso, passa subito ai fatti concreti, sul perché fai questo lavoro, alla passione che ti ha spinto a farlo. Inserisci foto particolari, racconta degli aneddoti assurdi, di quella volta che…

    Poi, usa foto interessanti, magari quelle vecchie ed in bianco e nero per far capire meglio che di strada ne hai fatto.
    Ovviamente non dovrai stancare il lettore, per cui una volta scritta la tua storia falla leggere a qualcun’altro che ti possa dare un giudizio sincero.
  2. USP: Unique Selling Proposition
    In sintesi, senza usare paroloni troppo difficili, cos’hai tu che altri non hanno? Perché dovrei venire da te? Cosa mi offri di così diverso?
    Per capire meglio cosa scrivere prova a pensare di essere tu il cliente che cerca il prodotto o servizio che tu vendi, e prova a capire cosa veramente cerca e di conseguenza cosa tu puoi dargli. Questo esercizio potrebbe esserti utile anche per implementare meglio la tua offerta.
    Ad esempio, se se un meccanico e offri il servizio gratuito di auto sostitutiva, dillo chiaramente, evidenzialo come un plus!
  3. Le immagini dell’azienda
    Per favore, butta via quelle foto di stock dove ci sono tutte belle persone sorridenti al telefono o che stringono mani di persone inesistenti. Se quelle non sono persone che lavorano per te, quella che stai presentando NON è la tua azienda.
    Mettici la faccia, tua e dei tuoi dipendenti, metti foto dell’azienda, del processo produttivo, fai vedere la realtà.
    Dal momento che parliamo di immagini, ricorda di ottimizzare le immagini per la SEO!
  4. Certificazioni
    Se hai certificazioni o premi degni di nota, mettili in evidenza nella tua “pagina chi siamo”, fai vedere che nel tuo lavoro sei veramente bravo.

conclusione pagina “chi siamo”

In sintesi, cosa dovresti scrivere nella tua pagina aziendale “chi siamo”?

  • Scrivi chi sei realmente
  • Sfrutta la tecnica dello storytelling per raccontare un percorso
  • Evidenzia i tuoi punti di forza, i motivi per cui devono “comprarti”
  • Le immagini devono essere reali

Posted by Matteo Dalla Vecchia