La SEO è come il sesso

La SEO va fatta piano, come facessi l’amore.

La seo è come il sesso

In un’epoca in cui tutto è veloce e frenetico, si sta imponendo in molti settori la filosofia “slow”, cioè fare le cose con calma, rallentando quei ritmi frenetici che troppo spesso cadenzano le nostre giornate.

Pensiamo allo slow food, oppure allo slow travel, nato per conoscere veramente un luogo, la sua popolazione, la sua storia e cultura.

Oppure ancora il movimento slow music, nato come protesta ai ritmi vertiginosi in cui il mondo dell’industria musicale è caduto a scapito della qualità

Fare tutto in fretta, non importa se bene, l’importante è veloce.

La SEO però ha detto NO!
Insomma, fare seo è come fare sesso. Farlo piano è meglio!

La seo, falla piano

Vuoi mettere il piacere di avvicinarti piano al progetto, conoscerlo a fondo, quasi in maniera intima?
Pensa ad un azienda che ti contatta per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca del loro sito web, che ne so, una tostatura di caffè.

Entra in contatto con le persone, visita gli ambienti, scopri i profumi, bevi anche un bel caffè, perché no?

Acquisisci dati, nozioni, impara a capire i clienti di quell’azienda.
Perché comprano? Qual’è il pregio del prodotto o del marchio?

Slow-Seo

 

Fa tuo il progetto

Come detto prima, entra in contatto intimo con il progetto, scopri il più possibile sull’azienda, fatti raccontare aneddoti, cerca di capire il vero punto di forza del cliente.

 

Un passo alla volta

Una volta che sei entrato in simbiosi, fai una cosa alla volta, fatta bene, con calma.
Si sa, i risultati di un progetto SEO si vedono alla lunga distanza, e questa cosa devi portarla a tuo vantaggio. imposta bene le fasi e svolgile senza fretta, fai anche vedere al committente i passi fatti e risultati ottenuti.

 

Resisti alle tentazioni

Non fare lo sporcaccione! Insomma, niente Link Building falsa, o almeno non subito perbacco! cerca di ottenere il più possibile dai risultati naturali, poi ovviamente potrai forzare un po’ la mano, ma senza esagerare, ricordati che Google ti osserva.

Seowithme

 

Posted by Matteo Dalla Vecchia

Lascia un commento